A Montpellier la fiera dei vini del Mediterraneo

Si terrà dal 29 al 31 gennaio al Parc des Expositions di Montpellier, in Francia, il Salone Internazionale dei vini del Mediterraneo “Vinisud”. Giunto alla sua tredicesima edizione, l’evento fieristico francese è diventato negli anni un punto di riferimento per i vini di tutto il bacino Mediterraneo e coinvolgerà da previsione oltre 20.000 visitatori attesi, di cui 6.000 internazionali, provenienti da 70 nazioni diverse. Tra questi saranno presenti 400 importanti buyer che sono gli attori principali nei rispettivi mercati di provenienza, di cui 200 definiti “Vip” selezionati al Forum International d’Affaires. Per la prossima edizione l’organizzazione prevede l’adesione di oltre 1.000 espositori e, come ogni anno, una importante presenza delle cantine italiane.

Nel 2016 l’evento ha registrato 31.867 visitatori (3% in più rispetto alla scorsa edizione), di cui 9.784 stranieri (pari a circa il 30% sul totale dei visitatori). Tre giornate dedicate a scoprire, gustare e negoziare tutti i vini del sud in un ambiente professionale e amichevole. Con oltre 1000 espositori, VINISUD riesce a svelare la ricchezza e la diversità dei vini del Mediterraneo, senza dimenticare i nuovi prodotti e nuove iniziative di marketing che saranno lanciati in questa occasione.

Si andrà quindi alla scoperta della diversità e della ricchezza delle produzioni vinicole del Mediterraneo, un’occasione per conoscere più da vicino i nostri “vicini” e presentare ai visitatori esteri un “bouquet” di terroir diversi. Ecco alcune delle regioni rappresentate per ogni Paese:

Francia: Languedoc, Roussillon, Provenza, Valle del Rodano, sud-ovest, Corsica

Spagna: Andalusia, Castilla La Mancha, Catalogna, Galizia, La Rioja, Castilla y León, Murcia …

Italia: Piemonte, Toscana, Veneto, Sicilia, Puglia, Basilicata, Emilia Romagna …

Portogallo: Minho, Douro, Alentejo, Ribatejo …

E poi ancora Tunisia, Marocco, Algeria, Grecia, Israele, Libano, Cipro, Malta, Turchia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Serbia, Bulgaria, Slovenia, Macedonia.

Nel 2017 Vinisud si mette ancor più a servizio di tutti gli attori della filiera creando gli strumenti necessari destinati a facilitare le relazioni commerciali, proponendo nuovi incontri e anticipando le tendenze di domani. Vinisud quest’anno ha rinforzato il suo programma di incontri d’affari creando anche gli strumenti commerciali necessari per rendere tali incontri maggiormente efficaci.

Tra le novità dedicate a tutti i visitatori, Vinisud mette a disposizione alcune aree tematiche:

  • La nouvelle vague di Vinisud: riservata ai giovani produttori, un importante investimento diretto alla valorizzazione degli attori di domani, allo scopo di dinamizzare ancor di più la fiera;
  • Mediterranean Wine Tourism di Vinisud: primo spazio consacrato all’enoturismo mediterraneo realizzato in associazione con winetourisminfrance.com, con un area espositiva dedicata, un chiosco  e tre tavole rotonde in programma.
Per l’edizione 2017, vengono confermati gli spazi del 2016:
  • Le Palais Méditerranéen, dedicato alla degustazione libera e gestito dall’Union des Oenologues de France;
  • La Sparkling Zone, area libera dedicata alla degustazione dei vini frizzanti e zona bar per i vini Prosecco e Cava;
  • L’Espace Expression Mediterraneenne di Vinisud, che mette in luce le varietà e tutta la ricchezza del patrimonio viticolo del Mediterraneo;
  • Il Digital Hub, polmone dell’ecosistema numerico del salone e luogo di condivisione e di scambio gestito dal team di SOWINE, dedicato alla scoperta delle nuove tendenze della comunicazione digitale.

Vinisud è il Salone di riferimento internazionale per i vini di tutto il bacino Mediterraneo. L’edizione 2017 avrà luogo al Parc des Expositions di Montpellier, in Francia, dal 29 al 31 Gennaio. Con una squadra affiatata, appassionata, votata all’azione, Vinisud si mette ogni anno a servizio di tutti gli attori della filiera vitivinicola.

Leave Your Comment

Your email address will not be published.*