I vini dei Vespa

Arrivato il battesimo dei vini di Bruno Vespa in terra d’Abruzzo.

Partiamo dalla commuovente motivazione che ha decretato l’assegnazione da parte dell’associazione delle Enoteche Italiane del prestigioso titolo di “Ambasciatore Vinarius”: “Una passione ragionata, una competenza approfondita, un amore per il territorio, una sensibilità al buono e al bello sono requisiti che fanno del Dottor Bruno Vespa una persona con le giuste qualità per essere investito della carica di ambasciatore Vinarius”.

Non poteva che essere il preludio ad un futuro come vignaiolo, il giusto viatico per il giornalista di origine abruzzese, che in maniera democratica e trasversale ha scelto la Manduria per far nascere i suoi vini. Evidentemente tanto hanno influito, oltre alla passione personale, i fraterni consigli dell’amico vignaiolo Marcello Zaccagnini. Dunque passione e competenza, quindi ovvia ricade la scelta dell’enologo su un altro grande personaggio, Riccardo Cotarella, Presidente di Assoenologi. Dalla giusta terra, dalla sana passione e dalla straordinaria competenza degli attori in campo, nascono le tre etichette di rossi morbidi ed accattivanti. Tanta Puglia nel vino, ma anche tanta internazionalità nei sentori di massima, riconducibili anche a vitigni di fuori regione. “il bruno dei Vespa”, “il rosso dei Vespa” e “Raccontami”. Nel 2015 sarà la volta de “il bianco dei Vespa” ad allargare la produzione enologica. Intanto arriva la notizia che i vini Di Bruno Vespa e dei suoi figli Federico ed Alessandro, sono stati ufficialmente invitati in novembre al Merano Wine Festival, una delle rassegne enologiche più prestigiose al mondo.

Tutti noi ci auguriamo un grande futuro per un personaggio dal grande passato.

Leave Your Comment

Your email address will not be published.*