Il vino rosso antidoto per la carie

Ogni giorno la ricerca fa passi avanti e il vino rosso diventa sempre più protagonista. Uno studio del Consiglio nazionale spagnolo, pubblicato dal Jurnal of agricultural and foof chemistry, rivela infatti come i suoi polifenoli siano un toccasana per la nostra bocca. La carie, infatti, è un’infezione dentale che affligge oltre il 60% della popolazione mondiale e si propaga quando i batteri costituiscono nella bocca i cosiddetti biofilm. Si tratta di formazioni difficile da estirpare e che producono placca e acidi che danneggiano i denti contro i quali acqua, spazzolino e dentifricio hanno effetti limitati, mentre i colluttori antimicribici spesso cambiano il colore delle gengive o alternano il gusto, perciò spesso si finisce per non usarli. A questo punto entrano in scena i polifenoli del vino rosso che rallentano la proliferazione dei batteri. Quindi, bere vino rosso fa bene anche ai denti, l’importante è, come in tutte le cose, non esagerare.

Leave Your Comment

Your email address will not be published.*