La festa dell’uva più antica d’Italia è “Soave”

Un programma intenso e ricco di novità per la Festa dell’uva più antica d’Italia, che celebra la vendemmia e la Garganega, il vitigno da cui si ricava il vino Soave.

Dal 18 al 22 settembre l’appuntamento è a Soave con la tradizionale Festa dell’uva, giusta alla sua 86ª edizione e per questo meritevole dell’appellativo “più antica d’Italia”. Cinque giorni nel cuore dell’antico borgo medievale, circondati dai colli che ospitano i vigneti del Soave, degustandone il nettare tra i profumi e i sapori della tradizione.

Il programma apre all’insegna della cultura e della tradizione con mostre pittoriche, fotografiche e collettive d’arte, con la possibilità di partecipare a visite guidate, con personale qualificato, alla scoperta delle bellezze, della storia e della cultura del borgo.

Ma ovviamente è l’eno-gastronomia la vera protagonista, con un’offerta varia e di qualità, numerosi stand dedicati ai sapori della tradizione locale e nuove proposte a tema come la serata dedicata alla Paella, Venerdì 13 dalle ore 19, presso l’Isola del Gusto al Parco della Rimembranza (Parco Giochi). Per tutta la durata della manifestazione sarà possibile degustare piatti tipici accompagnati da calici di vino Soave. Come l’“Isola del Gusto”, dove sarà possibile degustare mirabili ricette proposte dai migliori chef accompagnate da calici di vino o la prestigiosa “Piazzeta del Vino Bianco Soave”, dove le cantine produttrici guideranno le degustazioni del soave accompagnate da assaggi di prodotti tipici. Nella giornata di domenica, sarà inoltre possibile visitare la cantina del castello e partecipare all’asta di liquori.

Qui il programma completo

 

Leave Your Comment

Your email address will not be published.*

Forgot Password